sabato 30 giugno 2012

FILETTI DI GALLINELLA MARINATI CON FIORI DI ZUCCA RIPIENI IN TEMPURA

Per questo piatto ho scelto i filetti di gallinella, ma vanno bene anche altri tipi di pesce come il branzino, il merluzzo, la ricciola, il tonno, etc... Ho utilizzato solo la parte più spessa dei filetti per avere dei tranci di uguale spessore e con la parte avanzata ho preparato un sughetto veloce di pomodorini e gallinella di mare.
Vi consiglio di lasciar insaporire il pesce per qualche ora in frigorifero in modo da fargli assorbire bene i sapori. I fiori di zucca invece andranno fritti al momento così saranno croccantissimi!!



Ingredienti (dose per 2 persone):
2 filetti di gallinella di mare
3 pomodori ramati
scorza e succo di 1/2 limone
2-3 foglie di basilico
2 rametti di timo
1 spicchio d'aglio
1 peperoncino verde fresco
q.b. sale

Per i fiori di zucca ripieni:
4 fiori di zucca
2 alici sott'olio
1 bocconcino di mozzarella
q.b. olio di semi di arachidi per friggere

Per la pastella:
60g amido di mais
30g farina 00
1 pizzico di sale
80-90g acqua frizzante molto fredda

Procedimento:
Per i filetti di gallinella marinati: incidere i pomodori e sbianchirli in acqua bollente per pochi secondi. Immergere in acqua fredda, poi sbucciare, tagliare in quarti, eliminare i semi e battere al coltello.
Condire il battuto di pomodoro con 1 spicchio d'aglio schiacciato, il succo e la scorza del limone, il basilico tritato, le foglioline di timo, un pizzico di sale e il peperoncino fresco a pezzettini.
Scaldare una padella antiaderente con un filo di olio e cuocere il filetti per pochi minuti sui 2 lati, in modo da mantenerli leggermente rosati al cuore. Lasciar raffreddare e coprire con il pomodoro marinato al limone. Far insaporire in frigorifero per almeno 2h.


Per i fiori di zucca: togliere i pistilli ai fiori e farcire ognuno con metà filetto di alice e un pezzetto di mozzarella.
Preparare la pastella: in una ciotola unire le farine e il sale, versare l'acqua a filo mescolando con una frusta in modo da ottenere una pastella fluida.
Passare i fiori farciti nella pastella e friggere in abbondante olio caldo.
Servire i filetti freddi con la marinata e i fiori di zucca in tempura caldissimi!


Con questa ricetta partecipo al contest "E tu, di che padella sei" organizzato da Grazia in collaborazione con Lagostina.


E al contest "Fiori di zucca e zucchine" organizzato da Gustosamente.

venerdì 29 giugno 2012

MOUSSE AL CIOCCOLATO FONDENTE SENZA UOVA CON FRUTTI DI BOSCO

La mousse al cioccolato senza uova ha una consistenza leggerissima che esalta appieno il cioccolato utilizzato e può essere degustata appena tolta dal frigorifero.



Ingredienti (dose per 6 coppette rotonde di 6x6cmh)
Per la mousse al cioccolato senza uova:
125g latte intero
165g cioccolato fondente al 60% di cacao di Valrhona
2g gelatina in fogli
250g panna semimontata

Per il biscotto sacher all'olio d'oliva (dose per 1 stampo rotondo in silicone di 22cm):
200g uova intere
65g miele di acacia
100g zucchero
70g farina di mandorle
100g farina 00
20g cacao
7g lievito per dolci
80g acqua
100g di olio d'oliva delicato (io utilizzo 1/2 olio d'oliva e 1/2 olio di semi di mais)
130g cioccolato fondente al 55% di cacao

Per decorare:
1 vaschetta di mirtilli
1 vaschetta di lamponi
1 vaschetta di more
q.b. menta fresca
q.b. glassa al cioccolato

Procedimento
Per il biscotto sacher: con la frusta in planetaria mescolare le uova con lo zucchero e il miele, senza montare. Nel frattempo preparare una ganache: sciogliere il cioccolato al microonde, unire l'olio a filo, a seguire l'acqua mescolando con una frusta fino ad ottenere un composto cremoso e lucido.
Unire la farina di mandorle alle uova, poi la ganache al cioccolato e terminare con la farina setacciata con il lievito e il cacao.
Versare il composto all'interno dello stampo (se non è in silicone ungetelo e infarinatelo) e cuocere in forno a 170° C per circa 40-45 minuti (fate sempre la prova stecchino per verificare la cottura, dovrà uscire asciutto!).
Sformare la torta su una gratella e lasciar raffreddare.

Per la mousse al cioccolato: sciogliere il cioccolato al microonde o a bagnomaria.
In una casseruola portare quasi a bollore il latte e sciogliervi la gelatina precedentemente ammollata in acqua fredda e ben strizzata. Versare lentamente 1/3 del latte sul cioccolato fuso mescolando al centro con una spatola in modo da ottenere una crema lucida ed elastica,  unire un altro terzo del latte e procedere allo stesso modo, poi incorporare l'ultimo terzo.
Montare la panna morbida. Quando la temperatura del composto al cioccolato si aggira intorno ai 45°-50° C, incorporarlo alla panna montata mescolando delicatamente con una spatola.

Per la finitura: mettere sul fondo dei bicchierini dei cubetti di biscotto sacher, coprire con la mousse al cioccolato e passare in frigo per almeno 3-4h prima di servire.
Decorare con i frutti di bosco misti  qualche fogliolina di menta e della glassa al cioccolato.


Con questa  ricetta partecipo a "A tutto dolce" il primo contest organizzato da Valentina.


mercoledì 27 giugno 2012

CAKE SALATO CON CICORIA E MORTADELLA

A inizio del mese ho partecipato per gioco ad un concorso a squadre organizzato dal negozio on-line AVIONBLU . La mia squadra , il menu A, si è classificata al secondo posto e come premio abbiamo ricevuto dei prodotti in omaggio. 
Tra questi una bellissima mortadella da 1kg di lavorazione artigiana, un profumo che non vi dico, ogni volta che apro il frigo è lì  guardarmi....è davvero difficile resistere alla tentazione!!!
E' proprio per ringraziare chi mi ha omaggiato con prodotti di alta qualità che nasce questa ricetta, un cake salato che mi ha conquistato!
Umido al punto giusto, morbido ma compatto, velocissimo da preparare...proprio quello che cercavo!!
Ho utilizzato uno stampo un pochino più grande perché avevo già deciso di tagliarlo a cubetti e non volevo diventasse troppo alto, se però preferite tagliarlo a fette come un plumcake allora optate per uno stampo leggermente più piccolo.


Ingredienti (dose per 1 stampo 30x10x7h):
150g    farina 00
10g      lievito per torte salate
3g        sale
1 pizzico di pepe
180g   uova
75g      panna
75g      burro fuso a 40°C
150g    mortadella a cubetti
75g      groviera a cubetti
100g   cicoria ripassata
30g     parmigiano o pecorino grattugiato

Procedimento:
Setacciare la farina con il lievito, il sale e il pepe. Sbattere le uova con la panna e scaldare a 40° C. Aggiungere la farina e mescolare solo il tempo necessario ad ottenere un composto liscio. Versare il burro fuso a filo, il parmigiano, la cicoria tritata ed infine la mortadella e la groviera a cubetti.
Versare all’interno dello stampo foderato con carta da forno e cuocere a 170° C in forno ventilato per circa 35 minuti.


Con questa ricetta partecipo al "Buffet perfetto" il contest di Lu.C.I.A.


lunedì 25 giugno 2012

SORBETTO AL POMPELMO ROSA CON SPUMA AL LATTE DI MANDORLA

Non vi dico che fatica ho fatto questo mese per partecipare al Colors & Food, ma alla fine ci sono riuscita!!! Ho mandato mio marito in missione presso tutti i vivai della zona per cercare dei fiori commestibili. Inizialmente avevo pensato ai fiori di timo ma erano tutti secchi così gli ho fatto una lista di altri fiori e alla fine è riuscito a trovare solo le margherite, purtroppo non sono margherite di campo ma spero vadano bene lo stesso....esteticamente sono molto belle!!!!
Petali nel piatto è stato il bellissimo tema scelto da Vale e Cinzia e questa è la mia ricetta, un sorbetto al pompelmo, adatto a chi non ama i dolci molto zuccherati e molto rinfrescante!!



Ingredienti (dose per 4 persone)
Per il sorbetto al pompelmo rosa e timo:
500g succo di pompelmo rosa filtrato
3-4 rametti di timo
85g zucchero semolato
25g sciroppo di glucosio
12,5g destrosio (oppure stesso peso di zucchero)

Per la spuma al latte di mandorla:
300g panna
3 cucchiai di sciroppo al latte di mandorla

Per la gelatina all'Aperol e prosecco:
50g Aperol
50g prosecco
2g gelatina in fogli
q.b. margherite o fiori di timo per decorare

Procedimento
Per il sorbetto: mescolare tutti gli ingredienti fino a far sciogliere bene lo zucchero e mantecare in gelatiera. Se come me non avete una gelatiera, colate il composto in stampi per ghiaccio e all'occorrenza frullate i cubetti ghiacciati con un mixer professionale (tipo Bimby o Hotmixpro) a velocità sostenuta.


Per la gelatina: mescolare l'Aperol e il prosecco. Sciogliere la gelatina, precedentemente ammollata e ben strizzata, in una parte di liquore e unire al resto. Lasciar rapprendere in frigorifero.


Per la spuma al latte di mandorle: montare la panna con lo sciroppo fino ad ottenere una consistenza morbida.


Per la finitura: versare la spuma al latte di mandorle nelle coppette, guarnire con i cubetti di gelatina e qualche fogliolina di timo, al centro adagiare una pallina di sorbetto.
Decorare con fiori.

NOTA: la dose di sorbetto è per più persone, tenetelo in freezer e utilizzatelo al bisogno!








domenica 24 giugno 2012

CHEESECAKE FORESTA NERA

Siete stanchi della solita cheesecake? Ecco una nuova versione che vuole ricordare la famosa torta tedesca Foresta Nera preparata con strati di pan di spagna al cioccolato farciti con chantilly e ciliegie.
Ho alleggerito la crema al formaggio con una meringa svizzera, il procedimento richiede un passaggio in più rispetto alla ricetta classica, ma credetemi ne vale la pena perché sarà tanto più spumosa e leggera !!
Per la farcitura l’estate utilizzo delle ciliegie fresche ma a dire la verità mi piace tanto anche con le amarene sciroppate.


Ingredienti (dose per 1 cerchio di acciaio di 18-20cmø)

Per la base:
100g   biscotti al cioccolato
50g     burro

Per le ciliegie:
350g   ciliegie
50g     zucchero
40g     Kirsch o Cherry o Maraschino

Per il ripieno:
350g   philadelphia (lasciato a temperatura ambiente per 1h)
100g   zucchero
40g     albumi
165g   panna
6g        gelatina in fogli

70g     riccioli di cioccolato fondente per decorare
2 ciliegie per decorare

Procedimento

Per le ciliegie: in una padella mettere le ciliegie denocciolate con lo zucchero e il liquore e far saltare per qualche minuto senza farle ammorbidire troppo. Scolare e lasciar raffreddare.
Far restringere il liquido rilasciato fino ad ottenere una consistenza sciropposa ed utilizzare per accompagnare le fette di torta.

Per la base: tritare i biscotti al mixer ed amalgamare con il burro fuso freddo. Foderare un cerchio di acciaio con del nastro di acetato e distribuire il composto sul fondo premendo bene per farlo aderire in uno strato uniforme. Mettere lo stampo in frigorifero mentre si prepara il ripieno.

Per il ripieno: mescolare lo zucchero con gli albumi e portare a 55° C (max. 60° C) al microonde o a bagnomaria mescolando con una frusta. Montare con la frusta fino ad ottenere una neve ben ferma. Lasciar intiepidire.
Montare la panna morbida e ammollare la gelatina in acqua fredda.
Unire una parte di panna al philadelphia ed amalgamare per ammorbidirlo. Aggiungere la meringa mescolando delicatamente dal basso verso l’alto; infine il resto della panna.
Sciogliere la gelatina ben strizzata con una cucchiaiata di composto e unire a filo alla crema di formaggio, sempre mescolando delicatamente in modo da distribuirla uniformemente ma senza smontare.
Versare metà della crema sulla base di biscotti, distribuire sopra le ciliegie, coprire con il resto della crema e lasciar riposare in frigorifero per almeno 2-3h.
Decorare con riccioli di cioccolato fondente e qualche ciliegia fresca.

NOTA: per la preparazione della meringa sarebbe meglio utilizzare un termometro da cucina.  Se non l’avete però potete regolatevi così: l’albume mescolato con lo zucchero sarà intorno ai 55°-60° C quando toccandolo pizzica la punta del dito. Non andate oltre questa temperatura altrimenti coagula!!


Con questa ricetta dolce partecipo a Get an Aid in the Kitchen di Cucina di Barbara.


sabato 23 giugno 2012

SPIEDINI DI POLPETTE E MOZZARELLA CON SALSA DI PEPERONI E YOGURT


Questi bicchierini colorati sono degli sfiziosi finger food da servire come aperitivo. Basterà prepararli in anticipo, conservarli in frigorifero e lasciare qualche minuto a temperatura ambiente prima di servire.







Ingredienti (dose per 12 spiedini):
1 confezione di polpette Amadori con carne di tacchino e prezzemolo (12 pezzi-240g)
3 cucchiai di sesamo bianco
3 cucchiai di sesamo nero
250g   mozzarelle ciliegina
q.b. olio extravergine d’oliva
q.b. sale e pepe
q.b. basilico

Per la salsa ai peperoni e yogurt:
1 peperone rosso
1 pizzico di semi di senape
2 pomodori (spellati, privati dei semi e tagliati a pezzetti)
q.b. menta e coriandolo o prezzemolo
2 cucchiai di yogurt greco
q.b. olio extravergine d’oliva

Procedimento:
Per la salsa ai peperoni e yogurt: scaldare 3 cucchiai di olio con i semi di senape e lasciarli tostare leggermente. Unire i peperoni tagliati a cubetti e lasciarli cuocere per qualche minuto poi aggiungere i pomodori, il prezzemolo e la menta e terminare la cottura.
Frullare con 2 cucchiai di yogurt fino ad ottenere una purea liscia. Lasciar raffreddare e conservare in frigorifero fino all’utilizzo.


Per gli spiedini: condire le mozzarelle ciliegina con un pizzico di sale e di pepe, un filo di olio e del basilico tagliato a striscioline e lasciar insaporire.
Passare le polpettine nei semi di senape, adagiarle su una teglia da forno e condire con un filo di olio. Cuocere a 220° C in forno ventilato per 6 minuti. Lasciar raffreddare.
Formare gli spiedini con 2 mozzarelline e al centro la polpetta.
Riempire i bicchierini con 2 cucchiai di salsa e adagiare sopra lo spiedino.


Con questa ricetta partecipo a "Sua Maestà il Peperone" la prima raccolta di Dolcemela.



E al contest "Il Buffet Perfetto" organizzato da Lu.C.I.A. 



giovedì 21 giugno 2012

MANTECATO AL MANGO E LIME CON CREMA DI YOGURT

Da quando ho acquistato il mio nuovo mixer professionale ho cominciato a preparare sorbetti e mantecati in modo molto semplice.
Preparo uno sciroppo di zucchero, aggiungo della purea di frutta e congelo il composto in stampi per ghiaccio o in stampi in silicone per mini muffin, in modo da avere delle monoporzioni da utilizzare poco alla volta. Al bisogno trito i cubetti nel mixer a velocità sostenuta in modo da ottenere una consistenza cremosa.
Se non avete un mixer potete comunque fare una granita mettendo il composto all’interno di una vaschetta e mescolando ogni tanto, in modo da rompere i cristalli di ghiaccio ed ottenere un effetto granuloso. Naturalmente la consistenza sarà diversa ma è un’ottima alternativa!!



Ingredienti (dose per 6 bicchieri da martini)
Per il mantecato al mango e lime
350g   polpa di mango (1 mango)
175g    zucchero
175g    acqua
succo di ½ lime

Per la crema di yogurt:
300g   yogurt bianco Müller
150g   panna
150g   mascarpone o philadelphia light
q.b. pistacchi tritati per decorare

Procedimento
Per il mantecato al mango e lime: in una casseruola portare a bollore lo zucchero con l’acqua per circa 1 minuto. Lasciar raffreddare.
Frullare la polpa di mango con il succo di lime, mescolare con lo sciroppo di zucchero e congelare in stampi per ghiaccio o in stampi monoporzione.


Per la crema di yogurt: mescolare tutti gli ingredienti e montare con una frusta fino ad ottenere una consistenza spumosa ma morbida. Colare nei bicchieri, coprire con pellicola e lasciar stabilizzare in frigorifero per 1h.
Mettere i cubetti di mantecato all’interno di un mixer potente (tipo Bimby o Hotmixpro) e frullare alla massima potenza per pochi secondi.
Porzionare il mantecato aiutandosi con un dosatore per gelato e adagiarlo sulla crema di yogurt.
Decorare con pistacchi tritati.

NOTA: la dose di mantecato è per più porzioni, io congelo in stampi in silicone per mini muffin e calcolo 2 cubetti per persona.

Con questa ricetta partecipo al contest di Morena che questo mese è dedicato allo yogurt...




...e alla raccolta di Dauly...




....e visto che non c'è due senza tre... anche al contest organizzato da Tina e Vicky in collaborazione con Casa Bianca di Piacenza.



mercoledì 20 giugno 2012

SCALOPPINE DI MAIALE ALLA LIQUERIZIA CON INSALATA TIEPIDA DI FINOCCHI E ARANCE

Devo ammettere che non preparo spesso le scaloppine anche se è un piatto che mi piace molto…..sarà perché ne ho mangiate tante da bambina?! Forse si o forse è solo che non ci penso….chissà!!! Sta di fatto che dopo aver letto la ricetta di Elisa e tutte le sue spiegazioni per ottenere delle scaloppine perfette, mi è ritornata una gran voglia di preparare questo piatto quasi dimenticato, riscoprendo la sua grande versatilità in abbinamenti, sapori e profumi!!
Come taglio di carne ho scelto l’arista di maiale che ho aromatizzato con semi di finocchio, scorza di arancia e liquirizia e accompagnato con un contorno di finocchi tiepidi e arance.
La liquirizia in polvere non so se esiste in commercio, io non l’ho mai trovata e quindi me la faccio da sola tritando della liquirizia pura nel mixer. Si otterrà una polvere sottile che si può conservare per diversi mesi in un barattolo di vetro.
Vi consiglio di utilizzarne veramente poca, giusto un pizzichino,  perché ha un gusto molto concentrato e potrebbe coprire gli altri sapori del piatto.




Ingredienti  (dose per 2 persone):
4 fettine di arista di maiale (circa 300g in totale)
1 finocchio
2 arance
1 pizzico di semi di finocchio
1 pizzico di liquirizia pura in polvere
q.b. farina
q.b. sale e pepe
q.b. olio extravergine d’oliva
1 noce di burro
1 mestolino di brodo vegetale

Procedimento:
Tagliare i finocchi a fettine e saltarli in una padella antiaderente, a fiamma vivace,  con olio, sale e pepe.
Pelare 1 arancia al vivo e condire gli spicchi ottenuti olio, sale e pepe. Tenere da parte.
Battere delicatamente le fettine di maiale tra 2 fogli di pellicola e infarinarle. Scaldare una padella con dell’olio e un  pizzico di semi di finocchio e rosolare le scaloppine a fuoco vivace da entrambi i lati. Aggiungere la scorza grattugiata di mezza arancia e regolare di sale. Sistemare su un piatto e tenere da parte.
Per la salsa deglassare il fondo di cottura con il succo della seconda arancia, lasciarlo evaporare leggermente e bagnare con un mestolino di brodo. Far bollire qualche minuto in modo da restringere la salsa, aggiungere la noce di burro e mescolare per emulsionare.
Filtrare la salsa al colino, versare sulle scaloppine rimesse in padella e lasciar insaporire. Cospargere la carne con pochissima polvere di liquerizia e accompagnare con la sua salsa e l’insalata tiepida di finocchi e arance.



Con questa ricetta partecipo all' MTC di Giugno.



martedì 19 giugno 2012

CALAMARATA CON MELONE E BRESAOLA

Questa ricetta è dello chef Antonio Chiappini dal suo corso “Primi Piatti Estivi” alla scuola di cucina A Tavola con lo Chef.
Ho solo rivisto le dosi, adattandole alla quantità di pasta che ho utilizzato.
E’ una ricetta facile, veloce e soprattutto molto fresca!!
Il corso è stato molto interessante non solo per le ricette tutte una più buona dell’altra, ma soprattutto per i numerosi consigli sulle tecniche di cucina che ci ha trasmesso il bravissimo chef. Approfitto dell’occasione per ringraziarlo e non vedo l’ora di partecipare ai suoi prossimi corsi!!
Ad esempio per una buona riuscita di questa ricetta è importante:
1)Non freddare la pasta a contatto diretto con acqua fredda perché l’assorbirebbe, gonfiandosi e diventando scotta, ma utilizzare un bagnomaria di acqua e ghiaccio.
2)Lasciar raffreddare completamente la pasta prima di condirla con l’olio, perché da calda si impermeabilizza e non assorbe bene i sapori.
Come possibili varianti per questa ricetta è possibile sostituire la bresaola con del prosciutto crudo oppure dello speck!
Non mi resta che augurarvi un buon appetito!!


Ingredienti (dose per 4-5 persone):

500g   pasta di Gragnano formato calamarata
1 melone francesino
180g   bresaola
300g   mozzarella tipo ciliegine
q.b. basilico tritato
q.b. sale e pepe
q.b. olio extravergine d’oliva
1 spicchio d’aglio
1 spruzzata di succo di limone

Procedimento:

Lasciar insaporire l’aglio schiacciato con dell’olio per almeno 1h.
Nel frattempo lessare la pasta in acqua bollente salata, mantenendola molto al dente.

Scolare, tenendo da parte ½ bicchiere di acqua di cottura e raffreddare in un bagnomaria di acqua e ghiaccio.
Tagliare il melone a metà e con uno scavino ricavare delle piccole sfere. Dividere le mozzarelle ciliegina a metà e tagliare la bresaola a listarelle non troppo sottili.
Condire la pasta con l’olio aromatizzato all’aglio, mescolando bene in modo da far separare gli anelli di pasta e aggiungendo qualche cucchiaio dell’acqua di cottura messa da parte. Unire il resto degli ingredienti e il basilico tritato.
Regolare di sale e di pepe. Conservare in frigorifero e prima di servire spruzzare con il succo di limone.

Con questa ricetta partecipo al contest "Mangiamo in spiaggia?" organizzato da Nastro di Raso in collaborazione con Zalando.


Partecipo anche al contest "I colori dell'estate" indetto da Ale e Caro.


domenica 17 giugno 2012

INSALATA DI ORZO CON TONNO, ZUCCHINE E POMODORINI GRATINATI

L’orzo perlato è un ottimo sostituto del riso per la preparazione di insalate estive, ha una cottura rapida e un chicco che si mantiene croccante e ben sgranato.
L'insalata di orzo che vi propongo oggi è una ricetta semplice ma molto saporita e fresca, arricchita con pomodorini pachino gratinati, zucchine croccanti, tonno in scatola e profumata con erbe fresche.


Ingredienti (dose per 4 persone):
300g   orzo perlato
200g   zucchine (3 zucchine romanesche)
200g   pomodorini
100g   tonno sott’olio (1 scatoletta media)
50g     cipolla tritata (o scalogno) 
1 cucchiaio raso di pangrattato
1 cucchiaio raso di parmigiano grattugiato
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.
erbe miste fresche q.b. (menta, basilico, timo, origano)
½ bicchierino di vino bianco

Procedimento:
Lessare l’orzo in acqua bollente salata per circa 20 minuti dall’ebollizione (o comunque in base ai tempi indicati sulla confezione - l'orzo a cottura rapida cuoce in soli 12 minuti!)). Scolare e lasciar raffreddare.
Nel frattempo tagliare i pomodorini a metà, condire con sale, pepe, timo, il pangrattato miscelato con il parmigiano e un filo d’olio. Far cuocere in forno a 200° C per circa 15 minuti (devono appassire e asciugarsi leggermente).
In una padella di ceramica far sudare la cipolla con dell’olio, sfumare con il vino e lasciarlo evaporare. Aggiungere le zucchine tagliate a rondelle, mescolare, regolare di sale, lasciarle rosolare per 2 minuti poi coprire e abbassare la fiamma. Continuare la cottura per circa 5 minuti, lasciandole molto croccanti.
Aggiungere anche il tonno sbriciolato e far insaporire il tutto per 1 minuto; infine unire l'orzo e saltare brevemente. 
Lasciar raffreddare e insaporire con i pomodorini gratinati e le erbe fresche tritate.
Passare in frigorifero per almeno 1h prima di servire.


Con questa ricetta partecipo alla sfida di giugno lanciata da Laura , tema del mese i pomodori!


Partecipo anche al contest "E tu, di che padella sei?" organizzato da Grazia in collaborazione  con Lagostina.



sabato 16 giugno 2012

ZUPPETTA DI MELONE CON VERDURE E FRUTTA, GELATO AL FIOR DI PANNA

Questa zuppetta di melone è un dessert gustosissimo, molto fresco e con un contrasto di consistenze che ne esaltano il gusto!! Le verdure e la frutta croccante, il melone  succoso e per finire il gelato cremoso che lega perfettamente tutti gli ingredienti. Molto, molto buona!!!
Il melone è il protagonista del piatto, per il resto potete scegliere la frutta di stagione che più vi piace, una pallina di gelato e..... buon appetito!!!


Ingredienti (dose per 6 persone):
100g zucchero
100g acqua
1 carota piccola
1 zucchina romanesca piccola
1/2 cetriolo (senza semi)
1 pesca noce
2 albicocche
1/2 mela Granny Smith
6 fragole
1 melone francesino
1 vaschetta di gelato al fior di panna
q.b. scaglie di mandorle tostate per decorare

Ingredienti:
In un pentolino unire lo zucchero con l'acqua e la bacca di vaniglia incisa e metà per la lunghezza e potare a bollore per circa 1 minuto, fino a completo scioglimento dello zucchero. Lasciar raffreddare completamente e eliminare la bacca.
Aprire il melone a metà e con l'aiuto di uno scavino piccolo ricavare 12 sfere; frullare il resto della polpa con 2 cucchiai di sciroppo di zucchero e conservare in frigorifero.
Lavare e mondare le verdure e la frutta, tagliare in cubetti piccolissimi, coprire con lo sciroppo di zucchero e conservare in frigorifero.
Versare sul fondo delle coppette 2 cucchiai di purea di melone, adagiare sopra la brunoise di verdure e frutta e le sfere di melone. Terminare con una pallina di gelato e decorare con le scaglie di mandorle.

NOTA: la frutta ben coperta con lo sciroppo di zucchero si conserva per 2 giorni in frigorifero.



Con questa ricetta partecipo a "Melone e Anguria"il contest organizzato da About Food.


E anche al contest gelato "Colora la tua fresca estate!" indetto da Le ricette di Tina e Arte in Cucina, in collaborazione con Casa Bianca di Piacenza.


E alla bellissima nuova raccolta "La frutta la metto nel dolce" ideata da Dauly.


mercoledì 13 giugno 2012

INSALATA DI RISO AI 5 CEREALI CON PRIMOSALE E SALSA DI CARCIOFINI E RUCOLA

Quando arriva il caldo mi viene voglia di cucinare tante insalate di riso e di pasta, mi piacciono molto e poi sono fresche e soprattutto si possono preparare in anticipo!
La salsa ai carciofi e rucola è ottima anche per accompagnare altri piatti freddi come il roast beef o la tartare di carne, ma anche con il carpaccio di polpo.
Per aromatizzarla anziché frullare l'aglio con il resto degli ingredienti, ho preferito preparare un olio aromatizzato perché è più leggero e digeribile. 
Ho utilizzato un sistema che ho imparato a un corso di cucina  e che consiste nel ricoprire l'aglio con l'olio di oliva, scaldarlo al microonde alla massima potenza per 30 secondi poi lasciarlo raffreddare, togliere gli spicchi di aglio e utilizzare secondo necessità.  
Quest'olio così preparato si conserva in frigorifero per diversi giorni ed è ottimo anche per aromatizzare delle bruschette di pane.


Ingredienti (dose per 6 persone):

500g riso ai 5 cereali
2 carote
3 zucchine
1 cipolla di Tropea

½ peperone rosso

80g     olive taggiasche snocciolate

300g   formaggio primosale

q.b. olio extravergine d’oliva
q.b. sale e pepe nero

Per la salsa:
100g   carciofini sott’olio
15g      capperi sottosale
30g     rucola
20g     prezzemolo
2 spicchi d’aglio
100g   olio extravergine d’oliva
q.b. sale e pepe nero
q.b. maionese

Procedimento:
Lessare il riso in acqua bollente salata per circa 20 minuti (o secondo le indicazioni riportate nella confezione). Scolare e lasciar raffreddare.
Tagliare le verdure a cubetti molto piccoli  e il primosale a dadini.
In una padella antiaderente con poco olio saltare i peperoni con la cipolla, dopo 1 minuto unire le carote, e per ultimo le zucchine. Saltare il tutto brevemente per pochi secondi in modo da mantenere le verdure molto croccanti. Regolare di sale e di pepe.
Per la salsa: mettere gli spicchi di aglio e l’olio in un bicchiere, coprire con della pellicola e cuocere al microonde alla massima potenza per 30 secondi. Lasciar raffreddare.
Frullare la rucola e il prezzemolo con i capperi dissalati e i carciofini, aggiungendo a filo l’olio all’aglio freddo, fino ad ottenere una crema omogenea. Regolare di sale e di pepe.
Unire le verdure al riso e condire con metà della salsa, poi aggiungere anche il primosale.
Mescolare il resto della salsa con lo stesso peso di maionese e conservare in una ciotolina.
Servire l’insalata di riso accompagnandola con la salsa.


Con questa ricetta partecipo al contest "Mangiamo in spiaggia?" organizzato da Nastro di raso in collaborazione con Zalando.


E al contest "Riscopriamo la primavera in tavola" indetto da Una pasticciona in cucina.


martedì 12 giugno 2012

CAKE DI BANANE, NOCI E COCCO

Il cake alle banane può essere aromatizzato con il gusto di yogurt che preferite, io ho scelto quello al cocco e la prossima volta ci aggiungerò anche delle gocce di cioccolato fondente…purtroppo le avevo finite!!!


Ingredienti (dose per 1 stampo di 30x10x7cmh):
125g   burro morbido
250g   zucchero semolato
1 uovo a temperatura ambiente
200g   purea di banane
50g     noci
200g   yogurt al cocco a temperatura ambiente
320g   farina 00
12g      lievito per dolci
1 pizzico di sale
½ bacca di vaniglia
1 tappo di rum
q.b. gelatina neutra per lucidare
q.b. cocco rapè per decorare
q.b. banane essiccate per decorare

Procedimento:
Montare il burro morbido con lo zucchero, il sale e i semi della bacca di vaniglia; incorporare l’uovo e continuare a mescolare.
Unire le banane frullate, le noci tritate  e lo yogurt. Infine la farina setacciata con il lievito.
Versare il composto in uno stampo per cake precedentemente foderato con carta da forno e cuocere in forno ventilato a 160° C per circa 50 minuti (verificare la cottura inserendo uno stecco all’interno, dovrà uscire asciutto!).
All’uscita dal forno sformare su una gratella e spennellare con il rum.
Lasciar raffreddare, lucidare con della gelatina neutra, cospargere con il cocco rapè e decorare con le banane essiccate.


Con questa ricetta partecipo al contest "Facciamo colazione insieme?" organizzato da Erika.


domenica 10 giugno 2012

INSALATA DI POLLO, VERDURE CROCCANTI E FRUTTI DI BOSCO

Un'insalata molto fresca, ideale per l'estate e perfetta per un buffet. Potete prepararla in anticipo, già condita, ma avendo l'accortezza di aggiungere i frutti di bosco solo poco prima di servirla. Si conserva perfettamente anche fino al giorno successivo, anzi sarà ancora più saporita!
La ricetta è dello chef Mario Quattrucci, dal suo corso di cucina "Solo un pollo" alla scuola A Tavola con lo Chef.
Ho apportato una piccola modifica alla ricetta originale, lasciando comunque invariato il sapore finale del piatto.  Lo chef utilizzava un pollo intero bollito, io preferisco il petto di pollo preparato con un metodo di cottura, oramai già sperimentato più volte, che mi permette di ottenere una carne morbidissima.


Ingredienti (dose per 8 persone)
Per il pollo:
2 petti di pollo interi (circa 700g in totale)
1 costa di sedano
1 carota
1/2 cipolla

Per l'insalata:
2 carote
3 coste di sedano
3 zucchine romanesche
1 patata media
1 cipolla di Tropea
1 mela Granny Smith
300g di frutti di bosco freschi misti
1 spruzzata di succo di limone
q.b. prezzemolo tritato (facoltativo)
q.b. sale e pepe
q.b. olio extra vergine d'oliva

Per la vinaigrette all'aceto di lamponi:
1 cucchiaino di senape
20g    aceto di lamponi
100g  olio extravergine d'oliva
1 pizzico di sale e di pepe

Procedimento
Per la cottura del pollo: inserite i petti di pollo nella pentola, versare sopra l'acqua fino a coprire di circa un dito, poi toglierli e aromatizzare l'acqua con la cipolla, il sedano e la carota tagliati grossolanamente. Coprire e portare a bollore. Raggiunto il bollore salare l'acqua e immergervi i petti. Lasciar cuocere per 5 minuti dalla ripresa del bollore, togliere dal fuoco, coprire e lasciar riposare fino a completo raffreddamento.
Durante il riposo il pollo finirà di cuocere anche all'interno ma resterà molto succoso e morbidissimo.
Una volta che si sarà raffreddato completamente, scolare dal brodo di cottura e sfilacciare.

Per la vinaigrette: in una ciotola con una frusta montare la senape con 1/3 di aceto e unire l'olio a filo, alternandolo al resto dell'aceto, in modo da ottenere una salsa cremosa simile alla maionese. regolare di sale e di pepe. Conservare al fresco fino all'utilizzo.

Per l'insalata: tagliare le carote a bastoncini molto sottili e il resto delle verdure a cubetti.
In una padella antiaderente con un filo di olio saltare velocemente carote, sedano e cipolla; dopo circa un minuto aggiungere le zucchine e terminare la cottura mantenendole molto croccanti. Regolare di sale e di pepe e mettere da parte. Nella stessa padella saltare le patate con dell'olio, mantenendole molto al dente. regolare di sale e di pepe.
Lasciar raffreddare le verdure e unirle al pollo insieme alla mela tagliata a cubetti e spruzzata con il succo di limone per non farla ossidare. Condire con la vinaigrette, mescolare bene e conservare in frigorifero.
Prima di servire decorare con i frutti di bosco e del prezzemolo tritato.

Con questa ricetta partecipo a "Il buffet perfetto", il primo contest indetto da Lucia.









mercoledì 6 giugno 2012

PICCOLI MOELLEUX CIOCCOLATO E MELA

I moelleux sono dei dolcetti molto morbidi al gusto di cioccolato al latte e mela, profumati con il liquore all’anice.
La ricetta originale è di  Christophe Felder, dal libro “Enciclopedia del cioccolato” di Bibliotheca Culinaria. Questa è la mia versione semplificata sia nel procedimento che negli ingredienti.
In sostanza ho sostituito la pasta di mandorle fatta in casa, difficile da realizzare se non si possiede un mixer professionale, con il marzapane che si può acquistare già pronto anche al supermercato e della farina di mandorle. Ho anche aumentato leggermente la dose di lievito.


Ingredienti (dose per 21 pezzi – stampi in silicone per mini muffins):
75g      cioccolato al latte
50g     burro
90g     pasta di mandorle (marzapane)
3 uova intere a temperatura ambiente
30g     farina 00
70g     farina di mandorle
3g        lievito per dolci
10g     Sambuca (liquore all’anice)
1 mela (sbucciata e tagliata a julienne con la grattugia a fori larghi)
q.b. zucchero in granella

Procedimento:
In un mixer frullare la pasta di mandorle con le uova in modo da farla sciogliere bene, poi montare con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto spumoso.
Unire la farina di mandorle e la farina setacciata con il lievito, mescolando delicatamente con una spatola. Infine unire il liquore e  il cioccolato fuso con il burro.
Imburrare gli stampi e farcirli con il composto, cospargere velocemente con la julienne di mela e lo zucchero in granella.
Cuocere in forno a 170° C per circa 18 minuti.

NOTA: se non avete un mixer, scaldate la pasta di mandorle nel forno a microonde a circa 40° C, poi lavoratela con le fruste elettriche aggiungendo le uova 1 alla volta, fino ad ottenere un composto spumoso.


Con questa ricetta partecipo a "Ti ritocco la ricetta", il contest di Francesca.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...